Connect
To Top

Regione Puglia: Contributo fino al 100% per l’attivazione di Piani di innovazione Family Friendly nelle PMI

Dalle Regione Puglia, contributi alle imprese che innovano promuovendo il welfare aziendale

L’Avviso “Attivazione di un Piano di Innovazione Family friendly nelle PMI” è rivolto alla PMI ed è relativo alla promozione del welfare aziendale e di nuove forme di organizzazione del lavoro family friendly (a valere sulle risorse del FSE, azione 8.6b del PO Puglia 2014-2020 (Burp n. 53 del 16/04/2020 – D.D. 195)

Le risorse sono pari a €14.500.000,00 mentre la modalità di presentazione delle domande è a sportello, fino cioè ad esaurimento della dotazione finanziaria.

“La finalità di questo Avviso – ha detto l’assessore al Welfare della Regione Puglia Salvatore Ruggeri – è favorire l’adozione, da parte delle imprese, di modelli di organizzazione del lavoro improntati alla destandardizzazione degli orari, ad esempio attraverso strumenti come la flessibilità in entrata e in uscita, gli orari a menù, la banca delle ore etc. etc oppure attraverso le nuove e innovative modalità di lavoro, quali  telelavoro o smart working”.

L’Avviso finanzia la redazione e l’implementazione di un Piano di Innovazione Family Friendly nelle PMI volto al miglioramento della produttività aziendale e della conciliazione vita-lavoro.

Il Piano, della durata di 18 mesi, dovrà essere redatto sulla base dell’analisi dei fabbisogni di conciliazione vita-lavoro e di benessere organizzativo rilevati fra le lavoratrici e i lavoratori dell’impresa e potrà prevedere l’implementazione:

  • di misure di flessibilità oraria e/o organizzativa;
  • di attività propedeutiche all’introduzione delle misure di flessibilità

Ogni proposta progettuale non potrà superare l’importo complessivo di € 100.000,00.

Il contributo regionale, aiuto de minimis, finanzia fino all’80% della spesa per la redazione e l’implementazione del Piano di Innovazione Family friendly e fino al 100% della spesa per la formazione, propedeutica alla realizzazione del Piano.

Sono ammissibili le spese relative:

  • alla redazione del Piano di innovazione come servizi di consulenza e risorse umane interne
  • al Piano di comunicazione, servizi e forniture connesse
  • alle attrezzature hardware, software, licennze escluso quelle Saas, mobili e arredi, leasing
  • alla formazione inerente, spese di personale inerenti i formatori, materiali, rimborso viaggi e trasferte, costo del personale partecipante, etc

Possono presentare domanda le Piccole e medie imprese con sede legale e operativa in Puglia, inviando la richiesta alla Regione Puglia, Sezione Promozione della Salute e del Benessere – Servizio Minori Famiglie e Pari Opportunità, con la documentazione necessaria, in formato “pdf” e sottoscritta con firma digitale, in corso di validità, dal Legale Rappresentante.

 

Per maggiori informazioni, un supporto alla redazione del Piano e la presentazione della domanda, contattaci al numero 0881331493 o scrivi a info@cdofoggia.it

You must be logged in to post a comment Login

Altro in Finanza e credito

Translate »