Connect
To Top

Aziende agricole ed accesso alla liquidità: la nuova circolare Ismea per la garanzia diretta

Anche le aziende agricole potranno chiedere i prestiti di cui all’articolo 13 del Decreto Liquidità” fruendo della garanzia ISMEA.
I chiarimenti e le modalità operative sono state comunicate proprio da Ismea attraverso la circolare n. 2/2020.
Il canale ISMEA costituisce per le aziende agricole un canale alternativo rispetto al Fondo di Garanzia PMI per fruire della garanzia offrendo all’imprenditore agricolo la  possibilità di fruire della garanzia pubblica diretta.
La circolare chiarisce che le garanzie dirette saranno rilasciate gratuitamente dall’Istituto. Restano escluse quelle aziende che , secondo le disposizioni del T.U.B., presentino esposizioni classificate come sofferenze. Saranno ammessi alle garanzie ISMEA i titolari di esposizioni scadute e/o sconfinanti deteriorate purché dette esposizioni risultino successive al 31 gennaio scorso.

Potranno fruire della garanzia piccole e medie imprese agricole che occupano fino ad un numero di 499 dipendenti a copertura dell’80% di importi finanziabili non eccedenti i 5 milioni di euro.

I finanziamenti, secondo quanto dispone la norma di riferimento, potranno essere destinati a liquidità e investimenti, alla rinegoziazione del debito e alla rinegoziazione di operazioni finanziarie già perfezionate ed erogate dal soggetto finanziatore da non oltre 3 mesi dalla data di presentazione della richiesta e, comunque, in data successiva al 31 gennaio 2020.

E’ previsto, inoltre, un periodo di preammortamento di 24 mesi ed una durata massima di 72 mesi.

La garanzia diretta di cui all’art. 13, comma 1, lett. m) arriva al 100% per importi non superiori al 25 per cento dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario, come risultante dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia ovvero, per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, anche mediante  autocertificazione ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. n. 445/2000 e comunque per importi non superiori a 25.000 euro.
I produttori agricoli in regime di determinazione del reddito agrario, non dichiarando ricavi ai fini delle imposte sui redditi, dovranno prendere a riferimento il volume d’affari.

Per tale richiesta, ISMEA ha predisposto l’apposito “Mod. 1” allegato alla circolare, equivalente dell’Allegato 4-bis per l’accesso al Fondo di Garanzia PMI, da consegnare all’istituto di credito cui farà richiesta del finanziamento che si farà carico di trasmetterlo all’ISMEA secondo l’apposita procedura. Si stima un tasso di interesse agevolato oscillante tra l’1,2% e poco più del 2%.

Scarica la Circolare e modulo garanzia ISMEA

Per maggiori informazioni o per un supporto alla richiesta della garanzia contattaci chiamando il numero 0881331493 o scrivendo a info@cdofoggia.it

 

You must be logged in to post a comment Login

Altro in Finanza e credito

Translate »