Connect
To Top

Approvato il Decreto Rilancio: tutte le misure previste

Previste nuove misure di sostegno alle imprese, come i  contributi a fondo perduto o l’eliminazione dell’IRAP di giugno, nuove forme di indennizzo a Partite IVA e lavoratori autonomi previste per i mesi di aprile e di maggio. Prorogata la cassa integrazione e  il contributo NASPI. Sono inoltre previsti i bonus per colf e badanti, importanti incentivi fiscali come la detrazione al 110%  Ecobonus e Sismabonus per rilanciare il settore dell’edilizia.

Tra le misure spunta anche la regolarizzazione per i lavoratori stranieri che lavorano in agricoltura oppure nelle famiglie, la mobilità sostenibile e le misure di conciliazione lavoro-famiglia tra cui lo smart working.

Ecco alcune importanti novità del provvedimento approvato dal CdM il 13 maggio:

  • Finanziamenti imprese: Contributi diretti a fondo perduto per le PMI e le Partite IVA fino a 5 milioni di fatturato, in proporzione alla perdita di fatturato di aprile 2020. Ingressi nel capitale e sconti fiscali per le imprese più grandi in modi diversi
  •  Eliminazione IRAP di giugno per le imprese e i lavoratori autonomi che fatturano fino a 250 milioni.
  • Eliminazione dell’IMU in acconto a giugno per alberghi e stabilimenti balneari.
  • Fisco imprese: La ripresa dei versamenti IVA, delle ritenute e dei contributi sospesi a marzo, aprile e maggio avverrà a settembre e non sono previste sanzioni sulla memorizzazione dei corrispettivi fino al 2021.
  • Niente aumenti delle aliquote IVA dal 2021.
  • Indennizzo Partite IVA e professionisti: Anche per il mese di aprile il bonus 600 euro  che sale a 1000 euro a  maggio ma  in relazione alla perdita di fatturato nel secondo trimestre 2020. Prorogato anche per  aprile e maggio il bonus di  600 euro per i professionisti iscritti alle casse private.
  • Affitti, bollette, agevolazioni fiscali PMI:  Sale al 60% il credito d’imposta sull’affitto per imprese fino a 5 milioni di fatturato e viene eliminata la quota fissa nella bolletta energetica per tre mesi.  Un altro credito d’imposta viene riconosciuto per lavori edilizi per l’adeguamento alle misure di sicurezza e sanitarie  e per gli  interventi di sanificazione sui luoghi di lavoro.
  • Ammortizzatori sociali:  Estesa per altre 9 settimane la cassa integrazione fino al 31 ottobre 2020 e possibilità di anticipo da parte dell’azienda anche nel caso della cassa in deroga, con procedure più snelle anche da parte dell’INPS. Previsto inoltre un  reddito di emergenza, fra i 400 e gli 800 euro, per famiglie con ISEE fino a 15mila euro e proroga di due mesi per NASPI e DIS COLL.
  • Occupazione: Previsti bonus alle imprese per evitare licenziamenti con l’impossibilità di  licenziare per giustificato motivo oggettivo fino al 17 agosto. Rimodulazione dell’orario di lavoro integrando con la formazione che sarà sovvenzionata dallo stato previo accordo contrattuale.
  • Regolarizzazione  immigrati che lavorano o abbiano già lavorato  in agricoltura o come colf e badanti, con scudo penale e amministrativo per i datori di lavoro e permessi di soggiorno temporanei.
  • Conciliazione vita-lavoro: concessi altri 15 giorni di congedo parentale straordinario, per chi ha figli fino a 12 anni a casa da scuola e voucher  baby sitter a 1200 euro. Ulteriori 12 giornate di permessi legge 104 utilizzabili in maggio e giugno e smart working  di diritto a richiesta per chi ha figli minori di 14 anni fino a fine emergenza.
  • Tregua fiscale: rimandato l’invio di cartelle esattoriali a settembre.
  • Agevolazioni fiscali: Ecobonus e Sismabonus con detrazione fiscale  al 110% per i lavori di riqualificazione energetica e antisismici o con sconto direttamente in fattura e cessione alle banche. Incentivi per gli investimenti nel capitale di imprese danneggiate da Coronavirus. Agevolazioni sugli investimenti nell’economia reale (come i PIR, piani individuali di risparmio).
  • Turismo: previsto un voucher turismo da 150 a 500 euro in base all’ISEE  e al numero dei componenti famigliari.,
  •  Bonus mobilità per l’acquisto di biciclette o monopattini e sconti sugli abbonamenti annuali dei mezzi pubblici.
  • Previste inoltre nuove agevolazioni per le startup innovative e per  attività di ricerca e sviluppo tramite partenariati pubblico privati.
  • Nuove misure in favore del settore dei trasporti e dei mezzi pubblici.

 

Scarica il DL Rilancio def

You must be logged in to post a comment Login

Altro in Finanza e credito

Translate »